Pensare Oggi Per Scrivere Il Domani

Gli effetti del “Prima gli italiani” ai tempi del Coronavirus

Politica nazionale
Salvini "Prima gli italiani"
Reading Time: 2 minutes

Salvini perché? Fallo per noi, mantieni una posizione. Come si fa a dire “Prima gli italiani” e poi lamentarsi che non ti aiutino gli altri Paesi europei. Sono cattivi? Forse, o meglio, sì, ma la lezione non la possono prendere di certo da uno come te. Il ragionamento da fare per capirli è semplice, stanno ragionando tutti come hai fatto tu nei mesi scorsi. Per fortuna non proprio tutti perché abbiamo ricevuto degli aiuti da altri Paesi e perché significherebbe che viviamo in un mondo pieno di egoismo e non è così. Non è così. Come si fa a lamentarsi dell’Europa quando eri il primo a volertene andare, ora la tua posizione e quella della Lega è tutto tranne che chiara, generalmente dipende dall’aria che si respira nel nostro Paese.

Il “Prima gli italiani” diventa “Prima gli svedesi”, “Prima i norvegesi” e via dicendo. Io non approvo minimamente il loro comportamento, ma io credo nell’aiuto fra i Paesi, credo nell’Unione Europea e quindi posso condannare il loro comportamento con forza, ma tu no. Stanno facendo quello che tu dici di fare da tempo in Italia solo che lo fanno in altri Paesi, un concetto semplice e normale se crediamo nello slogan ridicolo, provocatorio ed inutile, perché non porterà mai a niente di buono, del “Prima gli”.

Io, invece, dico “Prima i cittadini del mondo”, oggi più che mai. Siamo tutti sulla stessa barca per una guerra comune e vinceremo solo insieme. Facci il piacere, in certi casi, evita. Fallo per tutti coloro che sono in prima linea e che combattono, evita. Per tutti i malati, evita. Fai proposte, magari non le condividerò, però si deve pensare solo a lavorare per questo meraviglioso e stimato, in tutto il mondo, Paese. Ognuno fa quello che può secondo le proprie possibilità, chi non esce e resta a casa e chi invece lavora ai decreti e alle leggi senza slogan.

Poche informazioni certe abbiamo su questo virus, ma una che vale in generale ce l’ho: gli slogan non risolvono niente anche perché un decreto, per aiutare la situazione, non si scrive da solo. Però so anche che avete presentato dei decreti, però bisogna anche scendere a compromessi in certe situazioni fra voi, opposizione, e la maggioranza. Tu per favore, ti chiediamo questo, non attaccare su cose che tu per primo avresti fatto nella loro stessa posizione. Le magliette con “Prima il nord” o “Prima gli italiani” ce le ricordiamo. Da quando sei paladino dell’aiuto fra gli Stati? Tu sei quello che voleva dividere in due l’Italia, quello delle mille contraddizioni, della Nutella e delle nocciole con cui è fatta.

In certi casi evita, fai più bella figura te lo assicuriamo.

Un consiglio da un tuo amico 

Tommaso

Ama la sua città e la considera la più bella al mondo. Romano e romanista, appassionato di politica e fondatore del progetto InCrescita. Europeista e pieno di energia per le battaglie in cui crede per il bene dell'Italia, dell'Europa e del mondo. Qualcuno lo definisce anche idealista.

Tutti i diritti riservati a https://www.increscita.net/sito/