Pensare Oggi Per Scrivere Il Domani

Leo Eco #1

Leo Eco
Leo Eco
Reading Time: 2 minutes

Eco è la nuova rubrica di @leonardo.dintino di ecologia, ambiente ed agricoltura.

Prima del Covid-19, l’inquinamento era il vero hot topic del momento. Anche ora si sente sempre più parlare di plastica, fonti rinnovabili, acidificazione degli oceani e inquinamento atmosferico. Raramente si sente parlare di suolo e del suo inquinamento. Il suolo è fondamentale per la vita sulla Terra, infatti dal suolo dipendono tutte le nostre risorse alimentari, sul suolo (ma non solo) le piante imprigionano con la fotosintesi la CO2 atmosferica, sul suolo passiamo la maggior parte del nostro tempo. Il suolo però è una risorsa naturale non rinnovabile, quindi la cementificazione, la perdita di fertilità e superfici sono un grave problema per un pianeta con la popolazione in crescita. Solo in Italia si stima che si perdano 2 m2 di suolo al secondo, l’equivalente di 21 campi da calcio al giorno e i suoli persi sono spesso irreversibilmente compromessi.

Le principali cause sono la costruzione di nuove aree urbane senza criterio, poco efficienti ed inquinanti e con città che si allargano a dismisura, la gestione non corretta dei suoli agricoli con perdita della fertilità, il riversamento di inquinanti nel suolo. Un grave mancanza è la tutela a livello legislativo del suolo, nonostante l’UE e l’ONU abbiano più volte richiamato l’attenzione su questo tema. L’ONU ha prescritto infatti negli obbiettivi di sviluppo sostenibile per il 2030 di ripensare le città per essere più efficienti ed inclusive, città meno espanse permettono infatti di inquinare meno per spostarsi, ma soprattutto di rendere i servizi più raggiungibili per tutti, ma anche di mettere fine alla desertificazione e ripristinare le aree degradate. L’UE invece si è imposta l’obbiettivo di raggiungere il consumo netto di suolo 0 entro il 2050. Risolvere i problemi del suolo non è semplice come evitare di comprare bottiglie in plastica visto la scala macroscopica che li coinvolge, per questo è fondamentale la collaborazione di istituzioni e cittadini, per ripensare (e ricostruire) le città in maniera diversa, per attuare un’agricoltura sostenibile e rispettosa della risorsa suolo.

Leonardo D’Intino

Tutti i diritti riservati a https://www.increscita.net/sito/