Pensare Oggi Per Scrivere Il Domani

AirItaly è l’Italia che va a rotoli

Attualità
AirItaly
Reading Time: < 1 minute

55 patrimoni dell’umanità, la più influente potenza culturale del pianeta, l’art de vivre mediterranea, un luogo sognato, adorato fintanto adulato; fino all’inverosimile. Spicci comunque, cosa vuoi che sia. Null’altro che specchietti per le allodole, giochini per turisti. Suppongo sia questa l’opinione che gli italiani hanno di sé, del proprio essere al mondo. Più un peso che una responsabilità, un onere e non un onore.
Cosa centra AirItaly? Questa compagnia aerea italiana è (era) l’emblema di tutto questo, il subire il peso di tutta questa grandezza. Fino a ieri era una compagnia aerea in espansione, la possibilità dell’Italia di avere una compagnia aerea che funziona, eppure è tutto finito in un puf (o meglio in un plof…). Di punto in bianco, tutti a casa (1200 dipendenti), aerei a terra e addio alla compagnia aerea italiana. Che poi italiana non era, era in mano a Qatar Airways ed altri investitori stranieri, di italiano c’era il nome e la base a Milano e da oggi anche la figuraccia. Le scelte scellerate venivano tutte da Doha, anche i soldi.
Domanda: tutto questo che c’entra? C’entra e come. È lo specchio di un’Italia che funziona male, e subisce il mondo che la circonda, Possibile che una nazione con quei numeri non riesce ad avere una compagnia aerea che funziona? Parliamo di una nazione in cui la gente ci vuole andare, il mercato c’è, ma non c’è l’Italia, che preferisce delegare al resto del mondo lo scomodo trasporto di milioni di turisti. Dei turisti poi, che farsene, sono quasi un incomodo, creano solo ingorghi nelle piccole viuzze dei nostri centri storici. Come sei il turismo possa creare ricchezza in un paese come il nostro…
Quanto ancora, cara Italia dovremmo aspettare per giocare da protagonisti le partite che possiamo vincere?

Leonardo D’Intino

Tutti i diritti riservati a https://www.increscita.net/sito/